Consigli: Muri in pietra – materiali

I muri per le pareti interne in pietra sono un rivestimento scelto da molti e che ben si lega a delle scelte stilistiche che possono variare dallo shabby al rustico, fino all’industrial e al retrò. Il rivestimento in pietra è infatti evocativo del passato, lo ricorda perché un tempo non esistevano intonaci o colori, ma pietra a vista.
Da normale tecnica costruttiva, i muri in pietra si sono quindi evoluti in sistemi di decoro e rivestimento, che hanno raggiunto apici stilistici davvero interessanti e piacevoli da ammirare. Le pietre scelte possono infatti spaziare da sistemi naturali, quindi pregiate e ricercate, fino a soluzioni ricostruite, più semplici da inserire e anche più economiche.

I materiali più utilizzati

Per i muri interni vengono utilizzate pietre naturali, quindi lavorate, pulite e livellate una ad una, senza conformità.
Il risultato è una parete irregolare ma dove la bellezza naturale del materiale spicca, donando luminosità all’ambiente e rendendolo decisamente pregiato. I muri in pietra interni possono impiegare diversi tipi di materia prima, vediamone i più gettonati.

Porfido
Una roccia vulcanica composta da un fondo vetroso dove sono immersi cristalli di quarzo e miche. Il colore varia dal grigio al marrone e grazie alla sua composizione il porfido si propone resistente all’usura e in grado di rispondere bene all’attacco degli agenti chimici e atmosferici.

La pietra di Trani
Si tratta di una pietra che arriva dall’omonima località in Puglia e che rivela una adorabile colore grigio chiaro. Questo materiale è dotato di una forte impermeabilità, quindi viene usato per realizzare pavimenti, ma anche muri in pietra interni per il bagno e la cucina.

Il granito
Una pietra molto facile da reperire e molto bella da ammirare, il granito vanta inoltre buone proprietà.
La varietà di colori e di sfondi del granito è molto ampia. Si tratta di un materiale perfetto per chi desidera creare muri in pietra interni creativi e giocare con gli stacchi cromatici.

Il basalto
Silice, calcio e pirosseni sono alla base della struttura del basalto, una pietra molto scura dal tipico colore antracite, che sta facendo ‘furore’ nell’impiego sui muri in pietra interni.
La ragione può essere ricercata nella naturale raffinatezza del materiale, impiegato anche in contesti moderni perché propone una certa regolarità di forme. Anche il basalto è una pietra dalle ottime caratteristiche.

La quarzite
Viene impiegata per creare muri in pietra di pregio, dove l’accento è posto sulle tante colorate venature proprie del materiale. L’ardesia Pietra ‘chic’ per eccellenza, l’ardesia vanta un colore nero naturale molto affascinate e viene preferita nei rivestimenti in quanto è impermeabile e facile da lavorare, quindi adatta ad acquistare forme anche molto speciali.

L’arenaria
Una delle pietre più utilizzate nei muri da interno, perché si propone ottima nelle caratteristiche materiche e molto chiara nel colore. Adatta a chi desidera apportare luminosità negli ambienti domestici.

Il travertino
Questo materiale vanta un’eccezionale resistenza alla corrosione, quindi viene impiegato soprattutto per realizzare muri in pietra bagno o cucina. Le venature del travertino sono meravigliose e il suo impiego ai fini decorativi può regalare grandi soddisfazioni a chi ama le finiture di pregio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *