Consigli: Piastrelle in ceramica per il bagno – Giusta altezza

Il bagno è, insieme alla cucina, uno degli ambienti più vissuti della casa: tra schizzi, docce e umidità, la pulizia dei muri è a rischio. Per questo motivo, le sue pareti devono essere protette con un apposito rivestimento, quello più usato nei bagni sono le piastrelle in ceramica. 

Sono rivestite, a loro volta, con uno smalto speciale ed impermeabile, da cui è possibile eliminare facilmente lo sporco.
Questo tipo di rivestimento riesce a prevenire la comparsa di macchie di muffa sui muri, inoltre le piastrelle in ceramica sono molto facili da pulire: dopo la doccia si possono rimuovere gli schizzi semplicemente con un panno umido.
Risultano resistenti agli sbalzi di temperatura, al tempo e all’umidità.
Qual è l’altezza ideale per il rivestimento del bagno?

Rivestimento del bagno: quale altezza?

Il rivestimento del bagno, a prescindere dal materiale usato, può avere altezze differenti: può occupare interamente il muro oppure arrivare fino a 2 metri o a 1,20 metri. Queste sono le tre tipologie di rivestimento più usate.
Nel primo caso, il rivestimento copre l’intera parete lasciando scoperto solo il soffitto.
Questa soluzione è la più tradizionale, caratterizza i bagni di una volta, ma può essere rivisitata in chiave moderna: infatti oggi il mercato offre tanti prodotti per personalizzare il rivestimento. Con questa scelta si ottiene un muro bello e protetto.

La seconda soluzione molto diffusa è quella di applicare le piastrelle fino ai 2 metri, su tutta la superficie del bagno. In questo caso il rivestimento arriva fino alla porta e garantisce comunque una buona protezione.
Si potrebbe anche optare per un rivestimento diviso in base alle zone più a rischio, ovvero quelle in corrispondenza dei sanitari: come la doccia o il lavandino, arrivando sempre ai 2 metri circa. In questo modo anche la condensa che tende a salire leggermente si posa sulle mattonelle senza danneggiare il muro. 

Una terza opzione, di tendenza negli ultimi anni, è quella di realizzare un rivestimento ad altezza minima, che arriva, cioè a 1,20 metri. Questa opzione è la più pericolosa anche se molto di moda: si rischia di macchiare il muro, non solo per gli schizzi ma anche per l’umidità e la condensa, provocando delle brutte macchie di muffa o funghi difficili da togliere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *