perseo-pav-01-.jpg.1110x500_q75_crop

Consigli: Pavimenti effetto marmo

Prezioso e naturale, elegante ed eterno, antico e sofisticato, così si presenta il marmo. Pietra naturale che affascina per la sua irripetibile bellezza.

Non tutti però sono pronti ad affrontare la spesa e la delicatezza che il marmo porta con sé.
Se si desidera mantenere l'atmosfera raffinata ed elegante prodotta dalla pietra naturale ma adottare una soluzione pratica e funzionale, allora possiamo optare per un pavimento in gres effetto marmo.
Resistente, facile da trattare e da maltrattare e indubbiamente più economico, il gres ci permette, grazie alle avveniristiche tecniche di produzione, di ottenere superfici che imitano alla perfezione le venature, i formati e le colorazioni del marmo.

La sensazione visiva della finitura del gres effetto marmo inganna di certo l'occhio, quella tattile però scopre l'imitazione, ma indubbiamente è un'alternativa possibile, grazie anche alla facilità di posa in opera, ai bassi spessori e all'estrema praticità di pulizia e manutenzione.

rivestimenti-per-muri-esterni_NG1

Consigli: Muri in pietra per esterni

La pietra è un materiale eco friendly per ambienti esterni di grande pregio.
Dal punto di vista dell’isolamento e della protezione, i muri esterni in pietra permettono alle pareti di respirare. Isolano dal punto di vista termico e acustico la casa e sono resistenti alle intemperie e all’usura.
La pietra è da sempre un materiale eletto per rivestire le case.  La sua scelta affonda le radici nel passato, contando su sistemi di posa e su materiali innovativi e lavorati con tecniche di nuova generazione.

Le pietre più impiegate per gli esterni

Porfido
Tutto può iniziare dal porfido, materiale eletto fin dall’antichità per realizzare muri in pietra, nonché pavimenti e lastricati.
Il grigio, marrone e tocchi di viola profondo sono i colori che caratterizzano questo materiale. Può essere posato con regolarità oppure sfruttare la curiosa e affascinante tecnica dell’opus incertum, l’opera incerta.
Si tratta di una tecnica di matrice romana che prevede di rivestire in muri in pietra con irregolarità. Dona alle costruzioni un sapore antico quanto ricco di fascino.

Basalto
Restando in ‘tinta’, un’affascinate proposta per i muri in pietra esterni arriva dal basalto.
Una pietra leggera che grazie alla sua irregolarità viene impiegata per rivestire le porzioni esterne, vista anche la sua ottima resa.
Il basalto è fortemente resistente all’attrito e all’usura e per la sua conformazione e colore viene impiegato anche nella realizzazione di muri in pietra dedicati a costruzioni moderne.

La pietra di Luserna
Fra i materiali più impiegati per realizzare muri esterni vi è la pietra di Luserna.
Si tratta di una pietra dall’ottima capacità di resistenza e di usura:
-Colore grigio
-Caratterizzata da venature dorate
-Piuttosto costosa
Questa pietra viene utilizzata per definire piccole porzioni di parete e anche per cerare stacchi cromatici di pregio alternandola a pietre di altra natura.

In commercio si incontrano molti tipi di pietra, ed è importante considerare il luogo di provenienza al momento della scelta.
L’Italia è infatti ricca di giacimenti minerali e ogni località vanta delle pietre proprie del territorio.
Prima di fare una scelta è quindi ideale chiedere se esistono delle pietre ‘vicine‘, adatte alla creazione di muri in pietra esterni.
Si tratta di una scelta positiva. Può riservare risparmio e si propone amica dell’ambiente in quanto evita i costi e l’inquinamento del trasporto.

Immagini 356

Consigli: Muri in pietra – materiali

I muri per le pareti interne in pietra sono un rivestimento scelto da molti e che ben si lega a delle scelte stilistiche che possono variare dallo shabby al rustico, fino all’industrial e al retrò. Il rivestimento in pietra è infatti evocativo del passato, lo ricorda perché un tempo non esistevano intonaci o colori, ma pietra a vista.
Da normale tecnica costruttiva, i muri in pietra si sono quindi evoluti in sistemi di decoro e rivestimento, che hanno raggiunto apici stilistici davvero interessanti e piacevoli da ammirare. Le pietre scelte possono infatti spaziare da sistemi naturali, quindi pregiate e ricercate, fino a soluzioni ricostruite, più semplici da inserire e anche più economiche.

I materiali più utilizzati

Per i muri interni vengono utilizzate pietre naturali, quindi lavorate, pulite e livellate una ad una, senza conformità.
Il risultato è una parete irregolare ma dove la bellezza naturale del materiale spicca, donando luminosità all’ambiente e rendendolo decisamente pregiato. I muri in pietra interni possono impiegare diversi tipi di materia prima, vediamone i più gettonati.

Porfido
Una roccia vulcanica composta da un fondo vetroso dove sono immersi cristalli di quarzo e miche. Il colore varia dal grigio al marrone e grazie alla sua composizione il porfido si propone resistente all’usura e in grado di rispondere bene all’attacco degli agenti chimici e atmosferici.

La pietra di Trani
Si tratta di una pietra che arriva dall’omonima località in Puglia e che rivela una adorabile colore grigio chiaro. Questo materiale è dotato di una forte impermeabilità, quindi viene usato per realizzare pavimenti, ma anche muri in pietra interni per il bagno e la cucina.

Il granito
Una pietra molto facile da reperire e molto bella da ammirare, il granito vanta inoltre buone proprietà.
La varietà di colori e di sfondi del granito è molto ampia. Si tratta di un materiale perfetto per chi desidera creare muri in pietra interni creativi e giocare con gli stacchi cromatici.

Il basalto
Silice, calcio e pirosseni sono alla base della struttura del basalto, una pietra molto scura dal tipico colore antracite, che sta facendo ‘furore’ nell’impiego sui muri in pietra interni.
La ragione può essere ricercata nella naturale raffinatezza del materiale, impiegato anche in contesti moderni perché propone una certa regolarità di forme. Anche il basalto è una pietra dalle ottime caratteristiche.

La quarzite
Viene impiegata per creare muri in pietra di pregio, dove l’accento è posto sulle tante colorate venature proprie del materiale. L’ardesia Pietra ‘chic’ per eccellenza, l’ardesia vanta un colore nero naturale molto affascinate e viene preferita nei rivestimenti in quanto è impermeabile e facile da lavorare, quindi adatta ad acquistare forme anche molto speciali.

L’arenaria
Una delle pietre più utilizzate nei muri da interno, perché si propone ottima nelle caratteristiche materiche e molto chiara nel colore. Adatta a chi desidera apportare luminosità negli ambienti domestici.

Il travertino
Questo materiale vanta un’eccezionale resistenza alla corrosione, quindi viene impiegato soprattutto per realizzare muri in pietra bagno o cucina. Le venature del travertino sono meravigliose e il suo impiego ai fini decorativi può regalare grandi soddisfazioni a chi ama le finiture di pregio.

Lithos_Design_Tangram_chantilly_crop

Consigli: Pavimento in marmo

Il pavimento in marmo è in grado di conferire a ogni ambiente un tocco in più capace di fare la differenza in qualsiasi stanza. Come? Basta scegliere le tonalità e le sfumature che meglio si addicono alla casa.

In commercio si trovano diversi tipi che presentano svariate sfumature di colore.
Il marmo nero o scuro è perfetto per gli ambienti spaziosi, soprattutto quelli in stile barocco o classico, mentre il marmo bianco si inserirà meglio nelle case moderne, abbinato a materiali innovativi come il vetro o l’acciaio.
L’arredamento è infatti da tenere bene in considerazione prima di optare per un pavimento in marmo.

I mobili classici in legno scuro o le nuances calde si abbinano meglio a un marmo bianco con tonalità del beige, il marmo puro bianco invece si sposa bene con un design moderno o con una tonalità più audace come il rosso o il verde, in netto contrasto con gli arredi circostanti.
Prima di scegliere inoltre, è opportuno valutare le stanze in cui verrà inserito.
È perfetto nella zona giorno di stampo classico o antico, anche in sale da pranzo o soggiorno, ma bisognerebbe evitarlo nelle camere da letto dato che è un materiale freddo e poco accogliente.

In bagno invece è perfetto grazie alla sua particolare resistenza all’acqua. I bagni di questo tipo in genere vengono completamente rivestiti con lo stesso materiale dando un senso di continuità.

interni-dal-gusto-raffinato

Consigli: Marmo

Il marmo ha caratteristiche ineguagliabili di solidità e durata, ma per altri versi è anche molto fragile e delicato. È utilizzato nella costruzione di edifici e nell’arredamento di abitazioni private, ma i suoi ambiti di applicazioni sono assai ristretti; nel primo caso viene privilegiato per pavimenti e scale, nel secondo per tavoli e i piani da cucina e da bagno.

Scegliere un materiale come il marmo per realizzare alcuni elementi della propria casa, comporta una serie di vantaggi ma anche alcuni evidenti svantaggi.

Pro e contro del marmo nell’arredamento
Intanto il marmo è un materiale naturale e pregiato, che dona quindi una certa qualità a pavimenti e/o arredi donando luce e lucidità alle superfici, oltre che un senso di solidità e sicurezza. Spesso è anche trattato con prodotti impermeabilizzanti e quindi non risulta così poroso da trattenere le macchie, ma nonostante questo si sporca e si impregna facilmente. Per questo pulizia e cura devono essere costanti e accurati.

Esteticamente e al tatto, il marmo soprattutto nei pavimenti, può creare un senso anche di freddezza esteriore, di freddo vero e proprio nella stagione invernale ma di fresco nella stagione estiva. Tuttavia il senso di freddo può essere attenuato utilizzando tappeti caldi e accoglienti, che ben si intersecano dal punto di vista estetico con le venature e i motivi del marmo scelto.

Ovviamente anche il costo del marmo potrebbe essere uno svantaggio, in quanto si tratta appunto di un materiale di pregio; se l’estetica del marmo piace e se si vuole ovviare a tutti gli inconvenienti, come il costo e anche la difficoltà di manutenzione e pulizia, si possono acquistare materiali artificiali alternativi, che pur essendo facili da pulire e più economici, hanno tutto l’aspetto del marmo.

royal-exchange-grind-biasol-interiors-london-restaurants-bars_dezeen_2364_col_12-1024x683

Luce e marmo

Grazie alla facciata neoclassica di questo edificio e delle sue alte finestre incurvate, l’interno viene piacevolmente inondato dalla luce naturale.
Per sfruttare questo effetto e sottolineare la grandezza dello spazio, è stato usato del marmo bianco di Carrara per il bancone e sulle pareti è stata utilizzato un rivestimento lucido che imita la disposizione a spina di pesce dei pavimenti in parquet. Gli sgabelli sono stati imbottiti con un tessuto verde, unica vera nota di colore, mentre i poggia piedi e le gambe di tavoli e scaffali sono stati realizzati usando l’ottone.
L’intero locale segue una linea di design minimalista.

d67b5bdef194a0d562c9fff58fdef128

Living – pietra chic


Lo stile rustico incontra il glamour in questa stanza.
I muri in pietra diventano l’elemento chiave distintivo che riesce a porre in luce qualsiasi pezzo di arredamento –  sia vecchio che di design.
In questo caso si è deciso di conferire la stanza con uno stile classico in netto contrasto con la ruvidezza delle pareti circostanti.  Questa dualità riesce a creare un ambiente confortevole e di evidente pregio mostrando come è possibile unire il rustico al design aumentandone il valore.

logo_stchri_soc2

Cucina – marmo & luminosità


Un chiaro esempio di ottimizzazione degli spazi.
In questo caso si è cercato di valorizzare la stanza assecondando la forma rettangolare. L’isola della cucina in marmo bianco è il punto che focalizza immediatamente l’attenzione e che, grazie alla sua natura riflettente, contribuisce ad aumentare la luminosità generale.
Linee pulite e semplici che creano distensione nell’ambiente mantenendo la funzionalità della cucina attraverso i pensili posti alle pareti laterali.
La declinazione del bianco e delle tonalità del grigio viene interrotta unicamente dal legno del parquet che mette in risalto il candore della stanza.
Ultima nota è la scelta dell’illuminazione. Anche in questo caso si è scelto di prediligere uno stile che richiama alla “purezza” e che rimane in linea con le linee semplici della cucina.

logo_stchri_soc2

RIVESTIMENTI IN MARMO INTERNI

I rivestimenti in marmo e pietra per quanto possano sembrare freddi per la dura consistenza del materiale, in realtà se si scelgono colorazioni calde è possibile ottenere ambientazioni confortevoli alla vista e resistenti nel tempo.  Il marmo come la pietra sposano bene le finiture tinta unica per far risaltare la matericità e le venature che formano un capolavoro.

Il marmo adatto per donare eleganza e raffinatezza ancora di più se lucidato, potrai notare il riflesso che illumina lo spazio. Ottimo sia per pavimenti, pareti, scale o arredo. Se si sceglie la superficie opaca possiamo allora giocare con motivi più eccentrici per complementare le sfumature marmoree.