colori-pantone-2017

Consigli: La psicologia del colore

Rinnovare il locale periodicamente è¨ uno dei segreti per conquistare nuovi clienti. Le pareti imbiancate di fresco danno un senso di pulizia e di novità  cui pochi sanno resistere. Scegliere i colori per le pareti degli interni, però, può essere difficile.
Colori neutri o decisi, chiari o scuri, pastello o saturi?

Come regola generale si tende a preferire colori neutri e tonalità  chiare per i bar specializzati in colazioni e pranzi veloci, per non fornire stimoli potenzialmente disturbanti a clienti già  alle prese con lo stress quotidiano.
Nei bar specializzati in aperitivi o frequentati da ragazzi si preferiscono colori freschi e giovanili, come le tonalità  pastello. Per finire i bar frequentati soprattutto di sera, come i lounge bar e gli american bar, punteranno su colori saturi e brillanti che aiutano a creare uno stile ben definito.

Nella scelta dei colori di un locale occorre considerare diversi elementi:  il tipo di clienti, la frequentazione diurna o serale, l'offerta e le sensazioni che si vogliono trasmettere. Le tinte più chiare e fredde, come il verde, per esempio, si associano a rilassatezza e benessere, quelle più calde, come il giallo, fanno aumentare l'appetito, i colori fluo ben si adattano alla clientela giovane di pub e discoteche.
Le gamme più scure del blu, oltre a grigio e marrone, fanno presa, invece, su un pubblico più adulto in locali serali, mentre il beige e il melanzana sono usati per contesti più chic.

Può essere utile tenere in considerazione anche l'effetto che hanno i colori da un punto di vista psicologico ed emotivo.
I colori caldi, come rosso, giallo e arancione, evocano sensazioni di felicità , ottimismo ed energia. Il rosso è associato a emozioni forti, come passione, amore e rabbia, e in generale ha un effetto eccitante perché  fa aumentare il battito cardiaco.
L'arancione, come il rosso, cattura l'attenzione ma è meno dominante e aggressivo, ed è molto usato per evidenziare prodotti in vendita e per spingere il cliente all'acquisto. Il giallo è il colore più energetico, associato al sole: dal momento che riflette molto la luce, può irritare gli occhi e va usato con moderazione, ma d'altro canto stimola il sistema digestivo e mette appetito, quindi è indicato per ristoranti, bar e mense (non per nulla è usato per esempio da McDonald).

Quelli freddi, invece, suscitano calma. Il verde è legato al benessere, comunica un senso di pace e di stabilità, trasmette tranquillità  e protezione, contribuendo a rallentare il battito cardiaco. Il blu in generale è associato alla sicurezza e alla fiducia, quando è scuro rende l'ambiente più professionale mentre se è chiaro più rilassante.
Il viola invece trasmette regalità  e ricchezza, perciò è l'ideale se si vuole dare un tocco di raffinatezza al locale.

untitled

Consigli: Vernici ecologiche

Negli ultimi anni si è sempre più prestato attenzione all’ambiente e questo ha portato le aziende a creare prodotti sempre più Eco-Friendly. Anche le vernici sono diventate più ecologiche proprio per venire incontro a chi ha un occhio di riguardo verso l’ambiente ma soprattutto verso se stesso.

Iniziamo però col dire che la dicitura sui barattoli di pitture ecologiche non è sufficiente a garantire al 100% che non contengano una minima parte di solventi chimici o di COV (COV è una sigla che sta’ per composti organici volatili).
La certificazione europea riconoscibile per i prodotti ecologici è la ECOLABEL, ma questa legislazione ammette tuttavia che le vernici o pitture con dicitura ecologica possano contenere meno del 5% di metalli pesanti, come piombo e cobalto, e una quantità ridotta di COV.
La prima cosa, quindi, da imparare bene, quando si vuole acquistare un prodotto ecologico è la lettura dell’etichetta prodotto o la scheda tecnica dello stesso.

Le pitture ecologiche non devono contenere solventi tossici come lo xilolo o il diclorometano che sono dannosi per il sistema nervoso. Un primo campanello d’allarme è il simbolo dell’infiammabilità. Se presente sulla confezione indica sempre la presenza di solventi chimici.

La base principale delle pitture ecologiche è l’acqua, mentre i solventi e i leganti utilizzati nella produzione di pitture ecologiche sono di origine animale o vegetale come ad esempio:
• L’olio di semi di lino;
• La caseina del latte, elemento antico che riscopre la sua funzione di legante per pitture opache, adatte sia per l’interno sia l’esterno;
• Il carbonato di calce finemente triturato;
• L’argilla che si adatta benissimo per un ambiente rustico, oltre che ad avere proprietà anti-funghi e muffe;

I vantaggi

• Sono inodori, quindi l’applicazione è salutare anche nel momento dell’applicazione, oltre che negli anni a venire;
• Sono prive di sostanze volatili e irritanti, quindi particolarmente adatte in tutte le stanze dove soggiornano bambini e persone allergiche;
• Favoriscono la naturale traspirazione della parete pitturata. Essendo le materie prime naturali, la parete è lasciata libera di respirare, e cosa ancora più importante permette di ridurre notevolmente la formazione di muffe;
• Non sono TOSSICHE e quindi l’ambiente domestico è salubre.

Gli svantaggi sono minimi e superabili.
Ad esempio la resa per metro quadro è leggermente inferiore rispetto le normali pitture, e anche il costo, è di poco superiore. Una volta aperta la latta si conserva per circa un anno, ma non avendo conservanti chimici la superficie và ricoperta con un diluente balsamico di origine vegetale.
Solitamente le pitture ecologiche non sono lavabili o smacchiabili.

tinteggiaretecnicapatinatura

Consigli: Tinteggiare casa con colori attuali

La primavera è la stagione perfetta se vuoi rinnovare l’ambiente imbiancando casa. Sei indeciso su quali colori optare per renderla moderna e attuale? Il bianco, i toni neutri, il tortora e il grigio rimangono colori ancora molto attuali, ma se vuoi puntare su colori accesi ti proponiamo i trend del 2017.

Tortora
Questo colore ha vissuto un biennio di grande fama, ma a ben guardare non è mai passato di moda. Delicato, caldo, accogliente, elegante, è una tinta che sta bene in tutti gli ambienti e con tutti gli stili. Davvero versatile e intramontabile.

Bianco
Il bianco è attuale, anzi molto amato, ma solo se si vuole ottenere l’effetto total white. Quindi è da usare nella giusta tonalità (luminosa), preferibilmente con un pavimento di legno e con gli infissi chiari.

Greenery
Come resistere al verde acceso eletto colore dell’anno da Pantone?
Il greenery, con le sue note di giallo ma anche di smeraldo, se da un lato può sembrare difficile da abbinare, dall’altro è allegro e non stanca. Classico e raffinato il matrimonio con l’azzurro, questa tinta stupisce anche in altre versioni: con il fucsia e il giallo chiaro si crea un ambiente vitale e allegro; con il grigio chiaro sofisticato e rilassante.

Rosso
Di grande tendenza sarà nei prossimi mesi il rosso. In particolare il rosso arancio lanciato da Pantone con il nome di flame. Una tinta calda e avvolgente da usare con parsimonia, più adatta alla zona giorno che alla zona notte.
Gli abbinamenti? Rosso flame e bianco, o anche rosso flame e color mattone o marrone.

Zucca-mobili-letti-a-scomparsa-ottimizzare-spazi

Consigli: Come ottimizzare lo spazio

Volete ingrandire una stanza o dare più altezza al vostro piccolo bagno?
Desiderate migliorare l’armonia delle proporzioni di un living o ricreare l’atmosfera di un loft nel vostro appartamento? Scopri le nostre piccole strategie per ingannare lo sguardo e far apparire più grande la tua casa, vuoi scoprire come?
Segui i nostri consigli.

LUCE
La luce è un elemento importante nella percezione degli spazi. Per questo è importante dipingere le pareti con colori chiari e luminosi che riflettono la luce naturale proveniente da fuori. Se invece ami le tinte più vivaci, per il colore delle pareti di una stanza piccola, puoi anche scegliere le nuance più chiare di colori come il verde, l’azzurro e il giallo, l’importante è che il colore sia tenue e doni all’ambiente una sensazione ariosa e leggera, quasi eterea. Ma non solo, è importante anche abbinare tendaggi dal finish leggero e specchi che aiuteranno a creare un effetto moltiplicazione.
Come? Posizionarli uno di fronte all’altro lungo due pareti, oppure sceglierne uno che si sviluppa in lunghezza e appoggiarlo al muro. Ancora potresti scegliere di inserirlo vicino ad una finestra in modo da amplificare la luce naturale, insomma le soluzioni di utilizzo sono tante e adatte a tutte le esigenze.

COLORI
Come abbiamo già detto il colore è importante per illuminare e ingrandire la stanza. Vediamo ora quali sono i migliori in base alle esigenze. Per illuminare un corridoio buio è una buona idea usare il bianco, azzurro polvere, acquamarina dalle tinte chiarissime. Per un effetto più luminoso e avvolgente prova a dipingere con il medesimo colore sia il soffitto che le porte. Oppure si può giocare anche con i contrasti, tinteggiando le pareti con diversi colori. Un’altra soluzione perfetta per ingrandire una stanza stretta potrebbe anche essere quella di creare delle illusioni ottiche: nel caso di una stanza lunga potresti dipingere la parete più lontana di un colore scuro e quelle laterali di un colore più chiaro per dare vita ad un contrasto e donare la sensazione di maggiore spazio; un altro modo per ingrandire una parete piccola può essere quella di optare per delle strisce verticali strette che donano la sensazione di allungare la parete della stanza.

ARREDAMENTO
A questo proposito un’altra soluzione interessante è quella di scegliere un arredo salvaspazio trasformabile. Che cosa intendiamo? Una serie di mobili trasformabili da poter utilizzare in ogni ambiente della casa che ti permetteranno di risparmiare spazio e di sfruttare al meglio tutti i metri quadrati della tua abitazione: tavolo allungabile salvaspazio, letti multifunzionali e divani letti a scomparsa, letti trasformabili a castello per i ragazzi, scrivanie a scomparsa, ecc…
Un ultimo consiglio riguarda poi i materiali da preferire nella scelta dei mobili. Il legno nelle sue tinte più chiare, o anche bianco, è sempre una buona soluzione, così come il vetro e il cristallo che riflettono la luce, naturale e artificiale, e donano ai mobili quell’effetto “trasparente” che li farà sembrare meno ingombranti.

ERRORI
Infine, ecco qualche consiglio sugli errori da evitare quando si cerca di capire come ingrandire una stanza piccola. Innanzitutto quello che abbiamo più volte sottolineato: non bisogna esagerare con mobili e complementi d’arredo!
Evita tappeti grandi, spessi, dalle fantasie troppo articolate e dai colori scuri, non scegliere tavoli dalla forma circolare e tende dai tessuti troppo pesanti che potrebbero ingombrare l’ambiente. Come già sottolineato in precedenza, ricordati anche di non poggiare mobili e divani alle pareti, cerca di distanziarli e di giocare sugli effetti ottici, per esempio un piccolo tavolino basso posto tra due divani darà l’illusione di maggiore spazio e di una stanza più ariosa!

print-faktoring-BG

Consigli: Come abbinare i colori con il disco di Itten

State pensando di rinnovare i colori della vostra casa ma non sapete come abbinare in modo efficiente i colori?
Seguendo il cerchio di Itten, anche detto “disco cromatico”, sarà un gioco da ragazzi.

Innanzitutto, come si legge?

Il disco mostra le relazioni tra i colori ordinandoli visivamente: colori primari (giallo, rosso e blu) e i colori secondari (arancione, verde e violetto). Questo cerchio si divide in spicchi, l’abbinamento tra i colori che si trovano nello stesso spicchio genera un effetto armonioso ed equilibrato.
Al contrario, l’abbinamento tra colori che si trovano nella parte opposta del disco determina un effetto vivace e brioso. I colori complementari infatti tendono ad accendere i colori e si esaltano tra loro.

Facciamo un esempio pratico:
Per vivacizzare un ambiente di colore viola, l’abbinamento perfetto è con il colore giallo e l’arancio, mentre se si cerca di ottenere un ambiente armonioso ed equilibrato, l’abbinamento perfetto si otterrà tra le varie sfumature di viola e blu.

glitter-per-le-pareti

Consigli: Vernici metallizzate

Stanchi dei soliti effetti delle vernici?
Ora è possibile rendere ancora più uniche e originali le pareti rendendole inimitabili. Le vernici metallizzate sono in grado di creare un effetto sensazionale alle pareti, sia esterne che interne. C’è da dire che, nonostante siano molto belle e alla moda, sono una spada a doppio taglio. Per questo si consiglia di usare piccoli oggetti, settori o le superfici di contatto per dare una distinzione sufficiente.

Le cornici in gesso che spesso sono presenti tra il soffitto e la parete sono adatte per la verniciatura con venirci metalliche riescono a riammodernare qualsiasi stanza con un tocco di modernità.
Un altro semplice modo per decorare qualsiasi parete è attraverso l’arte dello stencil con il quale si possono utilizzare modelli di varie forme ottenendo così un risultato più delicato e bello.

img

Consigli: Vernici

La pittura traspirante è un tipo di pittura per interni concepita per avere una maggiore resistenza rispetto alle altre all’umidità ed è particolarmente indicato per gli ambienti umidi. Per questo è utilizzato in luoghi come ili bagno e la cucina, in quanto grazie alle sostanze chimiche presenti riesce ad impedire il proliferare di muffe. E’ disponibile anche nella versione antimuffa permanente prodotta con l’aggiunta di un agente fungicida – alghicida – battericida specifico contro la proliferazione di funghi e batteri. Di facile applicazione, traspirabilità, è anche vantaggiosa se si pensa al rapporto qualità/prezzo.

La pittura lavabile è un tipo di pittura molto resistente che può essere utilizzato in qualsiasi ambiente della casa. È indispensabile però che la parete sulla quale si vuole applicare sia totalmente priva di problemi di umidità a causa della bassa resistenza della pittura. I pregi di questo tipo di pittura sono: l’elevato potere coprente, la facilità di stesura e dilatazione, l’idrorepellenza, la buona resa nel tempo e soprattutto l’elevata lavabilità, proprietà grazie alla quale eventuali macchie di sporco possono essere lavate dai muri senza asportare la pittura.

Per ultima analizziamo la pittura termoisolante che è stata di recente messa in commercio. È caratterizzata da un coefficiente basso di trasmittenza termica infatti, è composta da microsfere capaci di creare un cuscinetto d’aria fra muro e pittura stessa conferendo a quest’ultima la capacità di contrastare la formazione di condensa che porta allo sviluppo della muffa.

Sebbene le caratteristiche delle diverse pitture siano così differenti,  la pittura traspirante, la pittura lavabile, la pittura termoisolante hanno in comune la necessità di essere applicate su delle superfici preventivamente preparate.

location-esterna

SOPHIA’S RESTAURANT

Questo ristorante in zona Sempione a Milano risiede all’interno dell’Enterpise Hotel.
Nato da un vecchio loft, è stato riadattato e arredato con pezzi di design, proietta immediatamente in una dimensione internazionale.
Lo spazio è stato progettato in modo da garantire l’intimità ai clienti grazie al sapiente uso dei tendaggi trasparenti posti a delineare gli spazi anche con l’ausilio di mobili in legno e le pareti in pietra viva che mettono in risalto le pareti differenziandole.

1

VASILIKI KOUZINA

A Milano, in zona Porta Romana, si trova un delizioso ristorante greco di proprietà, Vasiliki Kouzina, ha aperto proprio in occasione della Milano Design Week.
Questo ristorante sdogana il concetto tipico di ristorante greco creando un nuovo ambiente di design. L’elemento di spicco è la sala principale verniciata con un rosso pompeiano che mette in risalto la scelta delle panche in velluto verde combinato con l’arredamento in stile anni Cinquanta.
L’insieme di questi elementi riesce a creare un ambiente elegante e sofisticato.

Phill´s-Twenty7-bistro-bistrot-design-ITALIANBARK-4

B&W – bistot cafè

Questo bistrot cafè di Praga ha attuato delle scelte molto interessati dal punto di vista del design. Le pareti sono realizzate in mattoni dipinti di bianco che continuano il gioco della dualità cromatica del locale rappresentata anche nella pavimentazione con l’uso di piccole tessere bianche e grigie. 
Per quanto riguarda l’illuminazione sono state inserite delle Neverending Glory che scendono sopra ogni tavolo -in versione bianca e trasparente.
Le scelte rendono il locale semplice ma nello stesso tempo “grintoso” grazie ad alcuni tocchi in stile industriale.